henable road tour


Buongiorno a tutti!

Oggi un post a cui tengo particolarmente perché parla di un progetto bellissimo.

Partiamo dal principio.

Ferdinando Acerbi è un atleta olimpionico con la passione per il mare, nel 2004, per salvare la vita ad un amico durante un’immersione ha un incidente, una lesione midollo spinale che lo paralizza dalla vita in giù.
Dopo alcuni anni di riabilitazione ed ossigenoterapia Ferdinando torna a camminare con l’ausilio di un bastone;
ha lottato con coraggio per tornare a vivere a pieno le sue passioni ed ha scritto anche un libro ancorAmare che ripercorre gli anni prima dell’incidente e la difficile lotta per tornare a camminare;
ancorAmare è anche un’ associazione nata con l’intento di essere di aiuto a tutte le persone disabili dopo un’incidente.

credit: Google



Ferdinando ha fondato Henable.me, una piattaforma attraverso la quale è possibile raccogliere informazioni e consigli per la produzione di soluzioni digitali ai problemi reali.
Ed è su questa base che è nata l’app HenableZTL, app che permette alle persone diversamente abili di comunicare in maniera rapida e veloce la richiesta di accesso alle Zone a Traffico Limitato.

Per promuovere l’app è appena partito un tour, con il supporto di Renault, che ha messo a disposizione un’auto completamente elettrica, la Fluence ZE, che consentirà di accedere ai centri storici delle città e alle zone ZTL, aumentando così la portata virale dell’iniziativa.

Il tour che vedrà Ferdinando alla guida della Renault toccherà diverse città italiane tra cui Vicenza, Milano, Genova, Firenze, Roma, Catania..ad attendere Ferdinando ci saranno blogger, giornalisti e personaggi dello spettacolo, io lo aspetto qui a Genova domani, per fare un giro con lui e farmi raccontate qualcosa..seguitemi su facebook, twitter ed instagram!

Il Tour è partito lunedì da Milano, ecco Ferdinando in auto con il mitico Giovanni!!! (qui il reseconto)

Henable su facebook QUI

Traslation HERE for today 🙂







46 commenti su “henable road tour”

  1. Complimenti a Ferdinando ed al suo team per questo progetto che avrà richiesto e richiede molto impegno. Peccato però che iniziative così importanti non vengano mai diffuse in modo opportuno.
    Grazie Ire per averci fatto conoscere questa iniziativa.

  2. Ferdinando è l’esempio dell forza e del coraggio che superano le difficoltá ed è per questo che è giusto divulgare e sostenere la sua iniIativa!!

  3. complimenti Irene, hai dato spazio ad un’iniziativa davvero importante! quello che mi aspetto dalla tecnologia, oltre alle cose più futili, è proprio un aiuto concreto al miglioramento della nostra vita, quest’app sembra proprio esserlo 🙂

    Federica
    La Ragazza dai Capelli Rossi

  4. Persone come Ferdinando hanno tutta la mia stima per la loro tenacia, voglia di vivere e forza.. e dovremmo ringraziarlo molto perché di un app come questa ce n’era proprio bisogno: è giusto che i diversamente abili abbiano un valido punto di riferimento. I miei complimenti a Renault, oltre che, ovviamente, a Ferdinando.
    Non vedo l’ora di leggere il prossimo post in cui ci racconterai di più.

    Eleonora,
    http://www.gomitoloblu.com

  5. la mia stima più profonda va a queste persone, che una volta caduti, riescono a rialzarsi e tornare più forti di prima anche se non potranno condurre più uno stile di vita del tutto “normale”.
    Bisogna rendere onore a Ferdinando che, dopo tutte le sofferenze, ha creato qualcosa non solo per lui, ma per tutti coloro che come lui soffrono ogni giorno anche per cose che per noi sono di ordinaria routine.
    Andrò anche a comprare il libro, è un eroe.
    baci

  6. Tutta la mia stima va a Ferdinando Acerbi, spero che la sua storia sia di esempio per le altre persone che si trovano nella sua condizione. Bellissima iniziativa, brava tuc he ne hai parlato!

  7. Ci vuole un grande coraggio e forza d’andare avanti, che a Ferdinando non è mancata, speriamo che il suo libro, la sua storia e questa iniziativa serva alle persone che hanno avuto un incidente, quelle persone che si sono abbattute e non riescono più a rialzarsi perchè non hanno la stessa tenacia di quest’uomo.

    Baci
    http://www.myfashionsketchbook.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *